Notizie

Sottocategorie

ATTIVITA` AGONISTICA

L'A.S.D. Judo Verona tiene da sempre in grande considerazione l'attività agonistica. Se infatti da un lato è vero che il primo approccio del bambino al Judo non può essere che di tipo ludico, è altrettanto normale che la naturale evoluzione tecnica e psicomotoria faccia nascere l'esigenza di confrontarsi con gli altri e soprattutto con se stessi, con le proprie capacità e i propri limiti.
Per queste ragioni viene pianificato all'inizio di ogni anno sportivo un calendario gare, che prevede la partecipazione degli agonisti a competizioni di vario livello.
La nostra società è inoltre famosa perché da sempre parte attiva nel programmare allenamenti interpalestra o a livello provinciale, forte anche della capacità di accoglienza dell'impianto sportivo e dalla sua localizzazione in una zona accessibile da ogni parte della città.

 

MANIFESTAZIONI E ATTIVITA` SOCIALI

Il Judo è "via della flessibilità", che nella sua più ampia accezione significa entrare in armonia con il compagno di palestra e, per estensione, con l'intero genere umano. Ci siamo quindi resi promotori di diverse iniziative in ambito sociale e culturale.
Abbiamo partecipato ad esempio a tutte le edizioni alla Festa di Primavera, alla Festa d'Autunno e alla Festa dello Sport organizzate dal Settore Sport del Comune d Verona, che si sono tenute inizialmente in Piazza Brà e da qualche anno all'interno dell'ex Arsenale Austriaco.

 

 

 

E' stata l'unica società di arti marziali ad accogliere l'invito del Vescovo ad unirsi alla folla di partecipanti al Giubileo dello Sportivo, che ha sfilato per le vie del centro cittadino il 12 aprile 2000. In quell'occasione ha quindi rappresentato non solo la realtà del Judo, bensì quella ben più ampia di tutte le Arti Marziali. Nell'aprile del 2001 ha poi organizzato il 1° Trofeo di Primavera - in memoria di Simone Baltieri, per raccogliere fondi a favore dell'Associazione Bambino Emopatico Oncologico. Sempre a favore dello stesso ente di rende ogni anno parte attiva per la vendita dei calendari disegnati a mano dai bambini del Centro A.B.E.O


 

 

ATTIVITA` COLLATERALI

Una delle caratteristiche più belle dell'attività sportiva è quella di facilitare inequivocabilmente e a tutte le età la nascita di rapporti di amicizia, spirito di gruppo, voglia di fare squadra.
L'A.S.D. Judo Verona fa di questi principi la propria bandiera, organizzando con sistematicità non solo cene o "trasferte culinarie", ma anche escursioni, eventi, gite culturali.
Il primo assaggio di questa voglia di stare insieme fu nel "lontano" 1995, quando un gruppetto di baldanzosi atleti e temerari genitori si avventurò in quel di Cles (TN) per una discesa tra le rapide del torrente Noce.
Seguirono numerose iniziative, ogni anno sempre più ambiziose ed in linea con l'innalzamento d'età del gruppetto di atleti originari, arrivando anche ad organizzare una gita a Parigi, a fine marzo 2002 per atleti e genitori, ospitati dalle famiglie di Judoka d'oltralpe.
L'anno sportivo 2002 si è infine concluso con la prima Convention riservata al gruppo degli adulti che frequentano la palestra e alle rispettive consorti. Il 6 luglio di quell'anno, in un agriturismo della pianura padana opportunamente attrezzato, i nostri "eroi" si sono lanciati alla scoperta della cerimonia giapponese del Kyuba No Michi, la tradizionale "Arte dell'arco e del cavallo". Accanto ad escursioni ippiche tra boschi e prati verdissimi, ci si è cimentati al tiro con l'arco, lasciandosi poi andare al ben più consueto tuffo in piscina prima di un'altrettanto tradizionale abbuffata sotto le palme.

La Palestra "Fabio Maritati" si trova in via Pigafetta n. 17, tra i quartieri Saval e Borgo Milano della città di Verona, all'interno di un verde e tranquillo parco giochi per bambini. Interamente rinnovata nel novembre 2001 dall'Assessorato allo Sport cittadino, è una palestra all'avanguardia in tema di sicurezza e qualità dei servizi e rappresenta il fiore all'occhiello della città di Verona per quanto riguarda il Judo. E' infatti la più grande struttura del Veneto esclusivamente dedicata alle Arti Marziali, dotata di un tatami (il tradizionale tappeto giapponese dove si pratica Judo) fissato al pavimento in forma permanente, delimitato da un bordo contenitivo in legno e ricoperto da un telo di materiale speciale ad alta resistenza. La superficie utile del tatami è di ben 190 m² e comprende due aree di gara regolari (64 m² ciascuna).
Dotata dei più moderni sistemi di sicurezza, prevede spogliatoi maschili e femminili separati, con docce e servizi igienici omologati anche per disabili.
Il sistema di riscaldamento, inserito in una controsoffittatura isolante, garantisce una temperatura confortevole durante il periodo invernale.
La palestra è inoltre dotata di un impianto audio-video. Questo, oltre a permettere la proiezione di filmati didattici, dà la possibilità agli agonisti di rivedere e commentare le proprie azioni di gara.

Il Judo ha la natura dell'acqua. L'acqua scorre per raggiungere un livello equilibrato. Non ha propria forma, ma prende quella del recipiente che la contiene. E` indomabile e penetra ovunque.
E` permanente ed eterna come lo spazio e il tempo. Invisibile allo stato di vapore, ha tuttavia la potenza di spaccare la crosta della terra. Solidificata in un ghiacciaio, ha la durezza della roccia. Rende innumerevoli servigi e la sua utilità non ha limiti.
...

 

 

Il JU-DO agisce su tre componenti comuni e fondamentali dell'essere umano:
il corpo, la mente ed il cuore






...
Eccola, turbinante nelle cascate del Niagara, calma nella superficie di un lago, minaccionsa in un torrente, o dissetante in una fresca sorgente scoperta in un giorno d'estate.

Gunji Koizumi, Shi-han(1886-1964)
(8° Dan)


©Web Design Project By Massimiliano Citterio
Pagina 6 di 7